Apre oggi il 35° congresso internazionale di radiologia oncologica ESTRO, con circa 6000 partecipanti.

Immagine
Corpo

Da oggi fino al 3 maggio prossimo, i massimi esperti nel campo della radioterapia oncologica di tutto il mondo si riuniscono presso il Centro Congressi Lingotto e Lingotto Fiere in occasione del 35° Congresso internazionale ESTRO (European Society for Radiotherapy & Oncology). Sono circa 6.000 i partecipanti attesi, provenienti da oltre 80 Paesi del mondo. Sarà un’interessante occasione di incontro tra differenti realtà internazionali che genererà una ricaduta economica sul territorio stimata fra i 10 e 12 milioni di euro. Tutto esaurito nei principali hotel del centro e dell’area del Lingotto.
Il Congresso ESTRO si apre il 29 aprile alle ore 18, presso l’Auditorium Lingotto, con i saluti inaugurali di Philip Poortmans, Presidente ESTRO, di Yolande Lievens e Ben Heijmen, Co-Chair del Programma Scientifico, e di Umberto Ricardi e Michele Stasi, Co-Chair del Comitato Organizzatore Nazionale.
Ai saluti seguirà la Lectio Magistralis di Christian Greco, Direttore del Museo Egizio, il tema sarà relativo al dialogo tra la scienza medica e l’Egittologia:
«Le indagini scientifiche sono una parte sempre più importante della ricerca archeologica ed egittologica. L’impiego della scienza ha permesso di comprendere più a fondo le collezioni del Museo, fornendo nuove informazioni utili per la loro conservazione. Molte nuove scoperte egittologiche sono il risultato di progetti nati dalla collaborazione tra egittologi e scienziati. L’archeometria, infatti, dà un’immagine degli oggetti differente ma complementare attraverso una caratterizzazione e una ricostruzione della loro storia, analizzando le tracce naturali e artificiali lasciate durante la loro vita. Nel Museo Egizio, molte analisi archeometriche sono state intraprese su diversi materiali e per scopi diversi. Un esempio interessante è l’esame della bara del TIP e del Periodo Tardo. Analisi non invasive hanno permesso di notare il riutilizzo e l’adattamento di bare preesistenti. In particolare, mirati micro-campioni hanno consentito di identificare la sequenza e la composizione degli strati di pigmenti, sia dal punto di vista inorganico che organico» (Christian Greco, Direttore del Museo Egizio).
Durante le cinque giornate del Congresso, spiccano due eventi molto speciali:
- La Giornata dei Pazienti (30 aprile, ore 17.30-19.30, con ingresso libero), evento specificamente dedicato ai pazienti malati oncologici, ai loro familiari e alle varie associazioni, che vedrà la conduzione da parte della giornalista e blogger Rosanna Lambertucci e la partecipazione di Piero Fassino, Enrico Zampedri, Gian Paolo Zanetta, Mimmo Candito, Alberto Sinigaglia, Elvio Russi, Vincenzo Valentini, Umberto Ricardi, tre pazienti e un volontario.
- La Super Run (1° maggio, ore 19),corsa non competitiva di 5 km, che sostiene una raccolta di fondi a favore di ESTRO Cancer Foundation, nella affascinante cornice della pista del Lingotto, e a cui sono invitati a partecipare pazienti e rappresentanti delle varie Associazioni.
Turismo Torino e Provincia Convention Bureau è in prima linea sul fronte dell’accoglienza. Ha realizzato e distribuirà per tutti i partecipanti una guida in inglese della città e la mappa di Torino “personalizzata” con gli alberghi e i siti del congresso e condurrà un’indagine di customer care durante l’evento. E’ inoltre presente in aeroporto e al Lingotto con uno stand informativo presidiato da personale multilingua.